Alimentatore PC

Alimentatore PC, come cambiarlo

Cambiare l’alimentatore del PC rappresenta effettivamente un tipo di operazione che deve essere svolta con estrema precisione in maniera tale che il computer possa continuare a funzionare e che non vengano riscontrate problematiche di vario genere.
Ecco come procedere in maniera ottimale senza rischiare di rovinare il computer stesso.

La fase preliminare per cambiare alimentatore PC

La fase preliminare per cambiare l’alimentatore del proprio computer è quella relativa alla rimozione delle viti che si trovano nel case.
Questa operazione deve essere svolta con estrema precisione, evitando di perdere le viti e quindi di fronteggiare delle situazioni complicate.
Una volta che queste sono state smontate, occorre semplicemente procedere con la rimozione del coperchio.
Questo si trova nella parte posteriore e permette effettivamente di accedere alla parte tecnica del computer che deve essere sostituita.

La rimozione dei connettori dell’alimentatore

Una volta che il coperchio è stato rimosso, occorre procedere con la rimozione del connettore che tiene la scheda madre legata all’alimentatore.
Questa procedura deve essere svolta con estrema attenzione in maniera tale che sia possibile evitare di danneggiare il computer stesso.
Una volta che i connettori sono stati rimossi, è importante tenere in considerazione il fatto che la corretta posizione debba essere tenuta ben presente nella propria mente, affinché sia possibile evitare di montare in modo errato il computer.

La rimozione della presa principale

A questo punto si sarà di fronte a una parte molto particolare, ovvero la presa principale del computer.
Anche questa tende a essere particolarmente delicata e necessita di una semplice operazione per essere rimossa, ovvero occorre tirarla leggermente.
La forza che deve essere applicata non deve essere eccessiva, seppur tale procedura ne richiede parecchia: la rimozione deve essere svolta con cura senza far compiere degli scatti eccessivi alla presa, dato che in caso contrario si rischia di danneggiare tale parte del computer.

La sostituzione dell’alimentatore

A questo punto occorre svolgere un’altra operazione, ovvero rimuovere completamente i connettori dei dischi e gli altri che potrebbero essere ben saldi all’alimentatore.
Il procedimento deve essere svolto, anche in questa circostanza, con una certa cura proprio per evitare che l’alimentatore possa essere danneggiato o, per meglio dire, che a subire un danno siano i vari connettori.

Una volta che questa procedura viene svolta, bisogna procedere con l’inserimento del nuovo alimentatore nel computer e infine effettuare i diversi collegamenti.
Per essere certi che il computer funzioni è possibile avviarlo per poi spegnerlo nuovamente,
In questo modo è possibile evitare che l’alimentatore possa essere collegato male oppure che si possano effettivamente palesare complicanze di ogni genere.
Se l’alimentatore funziona correttamente, allora occorre semplicemente procedere con il montaggio del coperchio posteriore usando le viti.
Ecco quindi come procedere per cambiare, senza rischiare di danneggiarlo, l’alimentatore del computer e usarne uno nuovo.

Posted in Servizi.